Camera di Commercio di L'Aquila

Usi e Consuetudini

Usi e Consuetudini
Home » Tutelare impresa e consumatore » Usi e Consuetudini
RICERCA
RICERCA ASSISTITA
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Utilizza il menu in basso per ottimizzare il portale in base ai tuoi interessi.

Leggi anche

Laboratorio Abruzzo
Visure in Inglese
Nuovo servizio per la notifica e la consultazione degli atti di riscossione
Ini-Pec
Comunica
iConto Infocamere

Raccolta provinciale degli usi


Gli usi sono norme giuridiche non scritte derivanti dal comportamento generale, uniforme e costante, osservati per un lungo periodo di tempo, con la convinzione di ubbidire ad una norma giuridica obbligatoria. Tale definizione degli usi corrisponde al concetto di consuetudine. Gli usi normativi si distinguono nettamente dagli usi contrattuali che hanno la funzione di integrare e di fornire elementi per l'interpretazione dei contratti (art.1374 C.C).
Nel nostro ordinamento giuridico gli usi sono fonte terziaria, dopo la legge ed i regolamenti; essi, come recita l'art. 8 delle preleggi, hanno efficacia solo se espressamente richiamati, nel caso di materie regolate da leggi e regolamenti (c.d. uso "secundum legem"); sono invece fonte autonoma nelle materie non regolate da legge o regolamento (c.d. uso"praeter legem").
 
L'accertamento, la revisione e la pubblicazione degli usi locali rientrano tra i compiti istituzionali attribuiti alle Camere di Commercio fin dalla L. 121/1910 e dal R.D. 2011/1934.

Questa attribuzione, in merito alla quale le Camere hanno già una consolidata esperienza, rientra nell’ambito della “regolazione del mercato” e si ricollega alle stesse finalità di accertamento delle regole di equità contrattuale che oggi si intendono perseguire attraverso la repressione di clausole a danno delle parti contrattualmente più deboli e non giustificate dall’equilibrio degli interessi regolati dal contratto, così come previsto dalle nuove funzioni attribuite dalla legge n. 580/93 di riforma degli enti camerali sul controllo della presenza di clausole vessatorie inserite nei contratti, sulla predisposizione di contratti-tipo tra imprese, loro associazioni e associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti.


 La Giunta Camerale con Deliberazione n. 21 del 20/12/2006 ha approvato la Raccolta Provinciale Usi e Consuetudini aggiornata all'anno 2005. 

Riferimenti e contatti

Tutela del Mercato - Sanzioni e Brevetti
Via dell'Industria, Nucleo Industriale di Bazzano, L'Aquila, 67100, Abruzzo, Italia
Telefono: 0862 667222

Condividi questa pagina

- Inizio della pagina -
Il progetto Camera di Commercio di L'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it