Camera di Commercio di L'Aquila

Cancellazione di protesti ritenuti illegittimi e/o erronei

Cancellazione di protesti ritenuti illegittimi e/o erronei
Home » Tutelare impresa e consumatore » Protesti » Cancellazione di protesti ritenuti illegittimi e/o erronei
RipartireImpresa
Registro imprese
Fatturazione elettronica
Verifiche PA
RICERCA
RICERCA ASSISTITA
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Utilizza il menu in basso per ottimizzare il portale in base ai tuoi interessi.

Leggi anche

Notizie correlate

Calcola & Paga
SISPRINT
Ini-Pec
Comunica
Laboratorio Abruzzo
Visure in Inglese
iConto Infocamere

Cancellazione di protesti ritenuti illegittimi e/o erronei di cambiali, tratte accettate e assegni
La domanda di cancellazione (Mod. 5) per tali fattispecie può essere presentata sia dai privati, che dalle banche, dagli uffici postali e dagli ufficiali levatori.
Fondamentale è la presentazione della documentazione che dimostri quanto affermato dal richiedente.
E' necessario:

  1.  domanda in bollo da € 14,62 compilata e firmata in originale dal richiedente (soggetto protestato, o Direttore di banca o postale, o Ufficiale Levatore) con allegata la fotocopia del documento di riconoscimento valido di chi firma e dell’ eventuale presentatore; 
  2. specificare esplicitamente nella domanda i motivi per i quali si ritiene la levata dei protesti illegittima o erronea;
  3. allegare la documentazione ritenuta idonea a comprovare l’illegittimità o l’erroneità della levata dei protesti;
  4. allegare, se in possesso, i titoli di cui si chiede la cancellazione
  5. effettuare un versamento di € 8,00, per ogni titolo di cui si chiede la cancellazione, in contanti all’atto della presentazione della domanda ovvero sul c/c postale, intestato a Camera di Commercio I.A.A. - L’Aquila (causale del pagamento: cancellazione protesti).

N.B.: la Camera di Commercio I.A.A. ha poteri di decisione limitati alle sole ipotesi di erroneità o illegittimità formale della levata del protesto.
La Camera di Commercio non può entrare nel merito di questioni che sono all’origine dei protesti (es. truffe, controversie contrattuali) e che rendono necessario un confronto tra le parti. Tali questioni possono essere sollevate dinanzi al Tribunale.

Condividi questa pagina

- Inizio della pagina -
Il progetto Camera di Commercio di L'Aquila è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it